Comunicato Stampa

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO
Consorzio Comprensoriale per lo smaltimento dei RR.SS.UU. Area Piomba Fino
e
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE “A. ZOLI” – ATRI

Visita in discarica

L’istituto di istruzione Superiore “A. Zoli” di Atri ed il Consorzio Comprensoriale Area Piomba Fino comunicano di aver firmato una convenzione che permetterà agli sudenti dello Zoli di svolgere il progetto Alternanza Scuola lavoro all’interno del Consorzio Piomba Fino.
Il Progetto ha come oggetto “La gestione del ciclo dei rifiuti: una opportunità occupazionale all’insegna dell’etica ambientale” e prevede la presenza degli alunni negli Uffici del Consorzio ma anche visita didattiche presso la discarica Consortile, il Centro di raccolta, le strutture in capo alle societa gestrici dei servizi e visite nei laboratori specializzati nel settore.
Lo svolgimento del Progetto si inserisce nella volontà dell’Istituto di collaborare con la varie strutture aziendali esistenti sia nell’ottica di una maggiore consapevolezza delle eminenze presenti sul territorio che in quella della conoscenza delle figure professionali emergenti.
Il progetto si articola in due fasi. La prima è stata gia effettuata ed ha visto i ragazzi della classe 3H dello Zoli partecipare a lezioni tematiche in classe con i tecnici della societa gestrice, con i responsabili del Consorzio, ma anche con due visite guidate; la prima presso Il Centro di raccolta di Castilenti e la Discarica Consortile in Atri, la seconda presso l’azienda Green Lab Group a Spoltore.
La visita in Discarica è stata un’esperienza nuova e ricca di contenuti, hanno commentato i ragazzi; mentre la giornata trascorsa nei laboratori della Green Lab Group (settore analisi di laboratorio) ha permesso di assistere a veri e propri esperimenti alla presenza di personale altamente qualificato.
Il Consorzio nella persona del Commissario Straordinario, ing. Alessando italiani, si è adoperato per la redazione del programma operativo mettendo a disposizione tutte le risorse della struttura. Per qualche giorno gli uffici del consorzio sono stati occupati dai ragazzi dello Zoli che hanno cercato di apprendere il piu possibile dai vari relatori. Il Commissario Italiani ringrazia la ditta Am Consorzio, la Atri Ambiente srl, la Green Lab Group per il supporto prestato e per la condivisione del progetto.
Il progetto nella seconda fase vuole raggiungere l’obiettivo ambizioso di fornire agli studenti tutti gli strumenti utili per sviluppare un nuovo ed innovativo metodo di trasformazione del rifiuto o una diversa interpretazione della attuale filiera e si concluderà con la presentazione dei risultati.
L’istituto Zoli, sempre alla ricerca di soluzioni innovative, ringraziando il Consorzio, si pone di nuovo un obiettivo ambizioso quello di dare un senso compiuto e tangibile al progetto alternanza scuola lavoro per continuare ad avere al centro degli impegni dell’Istituto la formazione degli studenti.

Commissario Straordinario Piomba Fino
Ing. Alessandro Italiani
Preside Istituto Zoli
Dott.ssa Daniela Magno

OPEN DAY

OPEN DAY

DISCARICA SANTA LUCIA DI ATRI
SABATO 25 GIUGNO 2016 A PARTIRE DALLE ORE 9,30

Open day, sabato 25 Giugno aperta al pubblico la discarica di Santa Lucia di Atri, di proprietà del Consorzio Comprensoriale per lo smaltimento dei R.U. Area Piomba Fino e gestita da Atri Ambiente srl

openday

Leggi tutto: OPEN DAY

COMUNICATO STAMPA - INAUGURAZIONE CENTRO DI RACCOLTA INTERCOMUNALE "VALFINO"

SABATO 21 MAGGIO ORE 11:00 - INAUGURAZIONE CENTRO DI RACCOLTA INTERCOMUNALE "VALFINO"

2INVITO INAUGURAZIONE CENTRO

 

ECONOMIA CIRCOLARE - PRATICHE RIFIUTI ZERO - TARIFFA PUNTUALE

ESPERIENZE RISULTATI E BENEFICI

economia circolareSi è costituito in Abruzzo il comitato regionale Rifiuti Zero Abruzzo. A partire dalle numerose iniziative proposte in questi ultimi anni in varie città della Regione Abruzzo che si prefigge di facilitare la diffusione capillare della strategia Rifiuto Zero sull'intero territorio abruzzese.
Molte realtà grandi e piccole in Italia ed all'estero hanno intrapreso con successo questa strada, dimostrando che è possibile ridurre la produzione dei rifiuti ed ottenere percentuali sempre più alte di riciclo ed evitare la costruzione di inceneritori.
Infatti Rifiuti Zero persegue la drastica riduzione della produzione di rifiuti, a cominciare dagli imballaggi, il riuso ed il recupero di materia. Determinante per affermare questo modello è il coinvolgimento continuo della popolazione (informazione/educazione).
Anche nella Regione Abruzzo esistono già realtà locali virtuose che hanno intrapreso responsabilmente questo percorso, ma gran parte dei Comuni abruzzesi è ancora molto lontana persino dagli obiettivi fissati dalla norma nazionale del 65% di raccolta differenziata.
L'obiettivo finale è che Rifiuti Zero diventi un patrimonio condiviso e imprescindibile nelle scelte di governo del territorio così come nei processi produttivi e nelle azioni condotte dai cittadini.
Si porta a conoscenza l’interessante programma dell’incontro organizzato dal circolo Rifiuti Zero – Teramo sui temi della “Economia circolare”, “pratiche Rifiuti Zero” e “Tariffa puntuale”.